Meno neonati uccisi o trovati morti grazie alla baby finestra

Dall'apertura della baby finestra presso l'Ospedale di Einsiedeln il 9 maggio 2001, il numero dei neonati trovati morti in Svizzera è diminuito in misura significativa. Questo dato giunge dai gestori della baby finestra di Einsiedeln, sulla base di una valutazione di tutti i casi noti degli ultimi 15 anni.

Sono stati esaminati tutti i casi noti di neonati uccisi o abbandonati negli ultimi 15 anni, confrontando tre intervalli temporali di cinque anni ciascuno. Negli ultimi due periodi, in cui era in funzione la baby finestra di Einsiedeln, si è rilevata una riduzione del numero di neonati uccisi o trovati morti. Secondo i gestori della baby finestra, questa evoluzione positiva è almeno parzialmente ascrivibile alla baby finestra.

Nei cinque anni precedenti l'apertura della baby finestra, ossia dal 1996 al 2000, in Svizzera sono stati trovati sei neonati uccisi e un altro è deceduto per le conseguenze dell'abbandono. Inoltre, tre neonati abbandonati sono stati ritrovati ancora in vita. Un bebè è stato abbandonato direttamente presso l'Ospedale cantonale di Zurigo. Di questi undici bebè, sette sono morti (64%).

Nei primi cinque anni di esistenza della baby finestra di Einsiedeln, ovvero tra il 2001 e il 2005, in Svizzera sono stati ritrovati quattro neonati uccisi. Un neonato abbandonato è stato ritrovato ancora in vita. Tre bebè sono stati deposti nella baby finestra. Di questi otto bebè, quattro sono morti (50%).

Nel secondo periodo cinquennale successivo all'apertura della baby finestra di Einsiedeln, ossia dal 2006 al 2010, in Svizzera sono stati ritrovati un bebè morto e quattro abbandonati, di cui uno è deceduto. Un bebè è stato lasciato direttamente presso l'Ospedale cantonale di Zugo. Tre bebè sono stati deposti nella baby finestra di Einsiedeln. Di questi nove bebè, due sono morti (22%).